08 gennaio 2012

Gingerbread house o casetta di pan di zenzero

cucina 276

cucina 316

Nonostante i tempi stretti e i mille impegni ce l'ho fatta! Forse il traguardo più grande è questo!! Non sapete quanto poco tempo libero io abbia in questi giorni, ma quando mi metto in testa una cosa non c'è nulla che mi trattenga! Avevo questa piccola pazza idea della Gingerbread house già da prima di Natale. Ovviamente ogni giorno mi ritrovavo a rimandare causa preparativi, pacchetti, regali, biscotti e mille altre motivazioni. Almeno fino a qualche giorno fa! Quando, complice la mia mamma, mi sono ritrovata con una bella quantità di dolcetti e caramelle tra le mani! Eh sì, i preparativi per la calza della Befana si erano fatti imminenti e nonostante Ludovico sia ancora piccino, mi sono ritrovata con un mucchio di dolciumi dentro una calza ricca ricca! Sono una mamma imperdonabile, ma ho rubato i dolcetti a mio figlio per farne la casetta!! Oltretutto, non contenta di essere ladra, l'ho pure decorata tutta nei toni del rosa!! Però non è tutta mia la colpa! In realtà il magico progetto di questa meraviglia viene direttamente da lei, Marian alias Sweetopia, uno dei miei miti, che ormai seguo da diversi anni sempre con estasiata meraviglia! Avendo pubblicato anche un video tutorial sul suo splendido sito e mettendo a disposizione anche un template da ritagliare per ottenere tutti i pezzi necessari, non ho saputo resistere! La Gingerbread house doveva essere mia a tutti i costi! Ci sono voluti più di 2 giorni di lavoro e a dire la verità questo progetto mi spaventava moltissimo. Pensavo fosse laborioso e complesso, ma forse grazie all'aiuto di Sweetopia, mi sono dovuta ricredere immediatamente! Stranamente non ho fatto (quasi) nessun danno e la casetta è riuscita al primo colpo! Sarà stata la fortuna del principiante, fatto sta che d'ora in avanti probabilmente vivrò in un mondo fatto di casette decorate con sublimi caramelle colorate. Non so voi, ma la mia ossessione è sempre stata la casetta di Hansel & Gretel!! Ma torniamo alla nostra ricetta.. per tutta la lavorazione vi rimando al suo video, in cui tutto è spiegato alla perfezione ed è oltremodo favoloso da guardare. Inoltre lei è sicuramente mille volte più brava e più esperta e ha creato tante di quelle casette con molteplici idee differenti!! Vi lascio però la mia personale ricetta per la produzione del biscotto. Io inoltre ho utilizzato una base più grande rispetto a quella segnalata sul template. In più se avete poco tempo e non avete molti albumi a disposizione vi consiglio di sbirciare su caramellandia e magari acquistare una confezione di "preparato per ghiaccia reale". Per questioni di tempo e organizzazione mi sono affidata a questo preparato per la fabbricazione della Gingerbread House (in più avrete anche lo sconto 10% se, al momento dell'ordine, comunicate di essere lettori de La tana del coniglio). Ora non vi resta che armarvi di dolciumi, caramelle, biscotti, tantissima ghiaccia reale e un po' di pazienza, ma soprattutto un'infinità di creatività e fantasia!! Nel frattempo io vi lascio con una vera e propria galleria fotografica della mia piccola creazione!

cucina 281

cucina 278

cucina 330

cucina 351

cucina 338

cucina 334

cucina 331

cucina 327

cucina 325

cucina 323

cucina 319

cucina 305

cucina 296

cucina 289

cucina 278

Ingredienti:
230 gr di burro
8 cucchiai di sciroppo d'acero
680 gr di farina 00
2 cucchiai abbondante di zenzero in polvere
1 cucchiaio abbondante di cannella in polvere
2 chiodi di garofano ridotti in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata
2 cucchiaini di bicarbonato di sodio
2 uova

Per la ghiaccia reale:
4 albumi pastorizzati
500 gr circa di zucchero a velo
1 cucchiaio di cremor tartaro

Per la decorazione:
Biscotti secchi tipo Oro Saiwa
Caramelle dure e gommose di varie forme e colori
Bastoncini di zucchero o lecca lecca
Mini meringhe
... e tutto ciò che vi può suggerire la fantasia

Preparazione
In un pentolino fate sciogliere a fuoco basso i due tipi di zucchero, lo sciroppo d'acero e il burro fino a che non saranno ben sciolti ed amalgamati. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare. Setacciate la farina con le spezie e il bicarbonato e ponete il tutto in una ciotola. Aggiungete quindi un uovo sbattuto e il mix di burro, sciroppo e zucchero. Amalgamate bene il tutto fino a quando non otterrete un panetto morbido ed omogeneo. Formate quindi una palla e ponetela a riposare in frigorifero almeno per un'ora, o ancora meglio se per un'intera notte. Dovrà essere ben compatto.
Preriscaldate il forno a 180°C e ricoprite delle teglie con carta forno. Iniziate a stendere l'impasto su un piano ben infarinato fino ad ottenere 1 cm di spessore. Intagliate, con un coltellino, le parti necessarie alla costruzione della casetta con l'aiuto del template (da stampare e ritagliare) e trasferite tutto delicatamente sulla teglia. Fate quindi cuocere per circa 10 minuti, o fino a completa doratura.
Per la preparazione della ghiaccia procedete come segue. In una ciotola sbattete per circa 30 secondi gli albumi e il cremor tartaro. Unite poi lo zucchero a velo e con l'aiuto di uno sbattitore elettrico o di una planetaria sbattete energicamente alla massima velocità per circa 10 minuti fino a quando non avrete un composto ben denso e consistente. Potete conservarlo in frigo, coprendolo con una pellicola  per 5-6 giorni (utilizzando ovviamente uova freschissime) e montarlo lievemente prima di ogni utilizzo. Qualora risultasse troppo liquido aggiungete ulteriore zucchero a velo.
Per quanto riguarda il montaggio, come anticipato, vi rimando al video tutorial di Sweetopia, nessuno meglio di lei può aiutarvi in questa creazione fenomenale e le sue istruzioni sono semplici e precise. Ricordatevi di lasciare riposare la prima parte del montaggio, ossia pareti e fronte-retro della casa per almeno 12-24 ore. Stesso discorso vale per il montaggio del tetto. Una volta applicato, secondo le istruzioni, dovrete restare immobili premendo con delicatezza per circa 10 minuti. Poi vi consiglio di porre dei barattoli a sostegno del tetto e lasciatelo quindi riposare e solidificare per almeno 12-24 ore. Fatto ciò potrete procedere con la decorazione. Vi basterà applicare una piccola quantità di ghiaccia su ogni caramella o elemento decorativo appena prima di posizionarlo. Lasciate quindi riposare nuovamente il tutto prima di gustarvi la vostra piccola opera d'arte!!

27 commenti:

  1. complimentissimi!!!!!!!!!!!!!favolosa strepitosa!!!!

    RispondiElimina
  2. troppo bella, bravissima :-)

    RispondiElimina
  3. E' veramente carinissima!! complimenti per tutto il lavoro che hai fatto caspita!

    RispondiElimina
  4. Ma è superfavolosa...dolcissima e bellissima !
    BRAVISSIMA...
    Quanti "ISSIMA" in questo commento...ma te li meriti tutti!

    RispondiElimina
  5. La tua casetta. E particolare con. Il tetto fatto con le gallette. Bellisima. Io quest'anno non lo fatta. Ma. Latua. Mi piace tantissimo magari la. Faccio. Ciaooo

    RispondiElimina
  6. No vabbè, ma è uno spettacolo !!!!

    RispondiElimina
  7. troppo bella!!!!il tetto di oro saiwa e' stupendo!!!!davvero bravissima!!!

    RispondiElimina
  8. E stupenda la tua casetta... davvero un peccato mangiarla..
    complimenti.

    RispondiElimina
  9. Che bella!!!Anche io ho tentato di farne una ma ammetto di aver fallito miseramente perchè non mi si sono incollati i diversi pezzi
    =(!

    RispondiElimina
  10. I funghetti accanto alla casa sono una chiccheria!!!!!!
    Complimenti!
    Anche io un giotno mi faro' coraggio e ne creero' una !!!!

    RispondiElimina
  11. Savršeno lepa medena kućica mila. Srećna Nova godina i puno lepih recepata :)))

    RispondiElimina
  12. Stupenda davvero!!
    quasi un peccato addentarla! :)

    RispondiElimina
  13. bellissima!!! complimenti!!! ;)

    RispondiElimina
  14. Mamma mia ma che bellaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!!!!Bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!! E quel sito non lo conoscevooooooooooooooo! Grazie! Baci

    RispondiElimina
  15. senza parole ,bellissimaaaa


    www.celyneglam.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. Che torta meravigliosa, peccato mangiarla.
    Il mio bimbo vorrebbe farla anche lui, scommetto che non ci verrebbe così bella!!!!

    RispondiElimina
  17. E' bellissima!!!!!! Complimenti davvero, con tutti quei particolari carini! Bravissima! Un abbraccio Arianna

    RispondiElimina
  18. Io ne farò una a giorni, però illustrata XD S
    Sicuramente la tua è più golosa :)

    RispondiElimina
  19. Caspiterina, da fare invidia alla strega di Hansel e Gretel!!!

    RispondiElimina
  20. andrò a dare un'cchiata ma la tua mi sembra un capolavoro...per me irraggiungibile! però tu sei cosi positiva che magari l'anno prossimo mi ci metto...con qualche mese di anticipo ;-)))

    RispondiElimina
  21. Ma dimmi...hai poi avuto il coraggio di mangiarla????

    RispondiElimina