5 marzo 2014

Ciambelle al forno

IMG_9355 copy

Non aspettatevi le solite ciambelle. Di questa ricetta mi sono innamorata per la consistenza particolare, anche perchè sono molto simili a piccoli, morbidi panini, perfetti da glassare o farcire con la vostra crema o glassa preferite. Ve lo confesso, appena sfornate, ancora belle calde e fragranti, mi sono concessa il lusso di ricoprirne qualcuna con una golosissima crema alle nocciole. L'impasto non è troppo dolce e si presta benissimo anche a burro e marmellata, per una semplice colazione o una ricca merenda.
La glassa rosa ricoperta di coloratissimi zuccherini è dedicata un po' alla settimana di Carnevale, allegra e spensierata e, per questa volta, ahimè, senza ciambelle fritte.

In realtà, io non vado pazza per i dolci fritti, ma per i dolci di Carnevale faccio quasi sempre una eccezione, perchè chiacchiere, ciambelle e frittelle, nella versione originale, e cotti nell'olio, hanno sempre una marcia in più. Volevo però un'alternativa valida e diversa dalle solite ciambelle realizzate in passato utilizzando lo stampo. Validissimo e sempre utile, ma difficilmente recuperabile, me ne rendo conto, e, per questo motivo, eccovi una ricetta (trovata per caso su questo splendido blog) di ciambelline facilmente realizzabili con uno stampino o con un bicchiere (per il buco centrale usare un bicchiere più piccolo o il collo di una bottiglietta di succo di frutta).
Anche per la glassa avete libera scelta, con il cioccolato, bianco, al latte o fondente, sono una goduria assoluta e personalmente sono la mia passione. Dal momento che le volevo perfettamente vestite a tema ho optato per la ghiaccia reale, che ha una buona consistenza e non cola troppo, anzi resta ben solida e zuccherina. Anche una semplice glassa realizzata con acqua e zucchero sarà perfetta.
Ecco le quantità per realizzare 20-25 ciambelle circa.

IMG_9365 copy

IMG_9363 copy

Ingredienti
180 ml di latte tiepido
7 gr di lievito disidratato o 25 gr di lievito di birra
15 gr di burro fuso
135 gr di zucchero semolato
1 uovo leggermente sbattuto
350 gr di farina 00
1/2 cucchiaino di sale
Per la ghiaccia reale:
2 albumi pastorizzati
250 gr di zucchero a velo
1 cucchiaino di cremor tartaro
zuccherini o codette colorate

Preparazione
Versate il latte tiepido in una ciotolina e fatevi sciogliere il lievito. Lasciate riposare qualche minuto, fino a quando non iniziano a formarsi piccole bolle sulla superficie. In una ciotola capiente ponete farina, lo zucchero e il sale. Mescolate brevemente e aggiungete il burro fuso, ormai freddo, l'uovo, leggermente sbattuto e il lievito. Lavorate con cura fino a quando l'impasto non sarà elastico ed omogeneo. Non preoccupatevi dell'aspetto vagamente appiccicoso, durante la lievitazione vi accorgerete che andrà man mano a rassodarsi.
Qualora fosse necessario comunque potete aggiungere un cucchiaio di farina. Trasferite l'impasto in una ciotola leggermente unta e lasciatelo lievitare, coperto con un canovaccio, per circa 1 ora e mezza. Dovrà raddoppiare visibilmente di volume.
Trasferite l'impasto su un piano infarinato e stendetelo fino ad ottenere uno spessore di circa 1-1,5 cm. Qualora fosse difficilmente lavorabile o ancora un po' appiccicosa potete aggiungere un altro cucchiaio di farina. Con un coppapasta rotondo, o un bicchiere, del diametro di 7 o 8 cm, ritagliate dei dischetti e praticate un foro all'interno utilizzando un coppapasta molto piccolo, o una bottiglietta di succo, del diametro di circa 2 cm.
Trasferite le ciambelle su teglie coperte con carta forno e copritele nuovamente con un telo. Lasciate lievitare nuovamente per 45 minuti.
Infornatele, in forno già ben caldo, a 180°C e fate cuocere per 10-12 minuti o almeno fino a quando non saranno ben gonfie e dorate.
Glassatele con cioccolato o con ghiaccia reale colorata.
Per la preparazione di quest'ultima dovrete andare un po' ad occhio per ottenere una ghiaccia della consistenza giusta e non troppo liquida. In una ciotola sbattete per circa 30 secondi gli albumi e il cremor tartaro. Unite poi lo zucchero a velo e con l'aiuto di uno sbattitore elettrico o di una planetaria sbattete energicamente alla massima velocità per circa 10 minuti fino a quando non avrete un composto ben denso e consistente. Potete conservarlo in frigo, coprendolo con una pellicola  per 5-6 giorni (utilizzando ovviamente uova freschissime o albumi pastorizzati) e montarlo lievemente prima di ogni utilizzo. Qualora risultasse troppo liquido aggiungete ulteriore zucchero a velo. Glassate le ciambelle,   ormai ben fredde, passandole nella glassa. Completate, quando la ghiaccia è ancora morbida, con zuccherini colorati. Lasciate riposare e rassodare per almeno mezza giornata affinchè si solidifichi. Gustate il giorno stesso sono ancora più buone. Conservatele per 2 giorni in un contenitore ermetico.

8 commenti:

  1. Sono bellissimi e la glassa ha un aspetto luminosissimo anche da asciutta. Bravissima!

    RispondiElimina
  2. ma che belle che sono,molto romantiche!!!

    RispondiElimina
  3. Ciao cara, che bella ricetta! Anche io ho una bella ricetta di ciambelle pronta da pubblicare, simile alla tua al forno e sono davvero ottime!

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
  4. Hi, I'm really glad you liked this recipe. Your donuts look stunning :) I'll be definitely visiting your blog more often to enjoy your photos and maybe improve my italian a little :)

    RispondiElimina
  5. Daiiiii!!! Le ciambelline al forno! Le proverò!!!! Grazie dell'idea :-)
    A presto,
    LaGio'

    RispondiElimina
  6. Mi è venuta una fameeeee! Sono stra appetitose :)
    Bravissima davvero, che delizia!

    RispondiElimina
  7. Sono bellissimi, complimenti!visto che non ci sono un sacco di uova vorrei provare una versione vegana..

    RispondiElimina