22 gennaio 2016

Baci di dama (ricetta classica)


I baci di dama rientrano nella classifica dei 10 biscotti che più amo. Così piccoli, semplici, con una leggera farcitura di cioccolato fondente, sono praticamente irresistibili. Qualche anno fa sperimentai la versione al cacao e me ne innamorai a prima vista. Una ricetta facile, perfetta da realizzare in pochi minuti, e con una perfetta tenuta in cottura. 

, perchè di ricette, prima di arrivare a questa, ne avevo sperimentate diverse. Era difficile che si mantenesse la perfezione del classico bacio di dama, tondo e ben sodo all'esterno, con una parte più friabile e burrosa all'interno.
E' uno di quei biscotti da tè che creano un'altissima dipendenza. Un po' come le ciliegie, uno tira l'altro. Questa è la versione più classica, originaria di Tortona, in Piemonte. La storia di questo straordinario dolcetto, che richiama la figura delle labbra di due innamorati intenti a baciarsi (da qui il nome dolcissimo), ha origine nell'800. I baci di dama, in principio, erano realizzati esclusivamente con nocciole tritate finemente. Le mandorle erano troppo costose e le nocciole rappresentavano una valida alternativa. Solo in seguito la farina di nocciole venne sostituita dalle mandorle, dando vita ai "baci dorati". Ora esistono diverse varianti, realizzate anche con un mix di entrambe le farine.


 

E' una ricetta piuttosto veloce da realizzare, potete utilizzare una planetaria oppure lavorare il tutto a mano. L'impasto sarà subito pronto da lavorare. Vi basterà tenerlo in frigorifero per pochi minuti, mentre il forno si scalda, perchè raggiunga una consistenza perfetta per creare tante palline della grandezza di una nocciola. E' forse qui che dovrete armarvi di pazienza, per ottenere palline più o meno tutte della stessa dimensione e perchè ne usciranno moltissime, perfette per una buona scorta di baci!


Per questo 2016 ho pensato di inserire, di tanto in tanto, un grande classico della pasticceria, un po' come fosse una nuova rubrica. Spero di cuore che l'idea vi piaccia!
Nel frattempo cercate di recuperare la farina di nocciole per preparare queste piccole delizie!
     

Ingredienti
470 gr di farina 00
150 gr di farina di nocciole
150 gr di zucchero a velo (non vanigliato)
300 gr di burro freddo
1 tuorlo
1 pizzico di sale
150 gr circa di cioccolato fondente per farcire
    
Preparazione 
Togliete il burro dal frigo e tagliatelo a tocchetti. Unitelo allo zucchero a velo e sbattete energicamente fino ad ottenere una spuma soffice e cremosa. Aggiungete quindi il tuorlo, un pizzico di sale e mescolate bene. Completate con la farina e la farina di nocciole. Dovrete ottenere un composto compatto, ma facilmente lavorabile. Il mio consiglio è di riporlo in frigorifero fino a quando il forno non avrà raggiunto la temperatura di 180°C.
Foderate una teglia con carta forno. Ricavate dall'impasto delle palline grandi quanto una nocciola, lavorandole velocemente con le mani. Disponetele sulla teglia mantenendo una certa distanza tra una e l'altra, un paio di centimetri dovrebbero bastare. Più saranno piccole minore sarà il tempo di cottura. Infornate in forno già caldo per 10-12 minuti. Quando inizieranno a creparsi lievemente significa che sono pronti. Sfornateli e lasciateli raffreddare completamente perchè l'impasto è davvero molto friabile. Non fateli cuocere troppo, altrimenti perderanno la friabilità che le contraddistingue.
Nel frattempo fate fondere a bagnomaria il cioccolato fondente. Con un cucchiaino disponete un velo di cioccolato fuso sulla parte piatta del biscotto e unitelo con un altro formando il cosiddetto "bacio". Disponete nuovamente su una teglia o una griglia e lasciate che il cioccolato si solidifichi. L'ideale sarebbe lasciare i biscotti riposare per un'intera notte, l'indomani saranno ancora più buoni!

6 commenti:

  1. Adoro i baci di dama, ma non ho ancora trovato la ricetta che mi soddisfi appieno...proverò la tua e ti farò sapere! :)

    RispondiElimina
  2. Sono tondissimi e bellissimi i tuoi baci... perfetti, come quelli che emozionano di più! :-)

    RispondiElimina
  3. se la ricetta è perfetta come quelli al cacao che ripeto spesso e piacciono tantissimo, ancora grazie!!!!

    RispondiElimina
  4. quanto li amo...il trucco per la buona riuscita della forma è tenere le palline già formate in frigo, così faccio io...che bontà!

    RispondiElimina
  5. ho fatto la ricetta ma si sente troppo il burro secondo me, quelli al cioccolato li trovo strepitosi.

    RispondiElimina